"Sicurezza. Sulla strada giusta", in Abruzzo e Molise Inail e Polizia Stradale insieme

Le statistiche dicono che quasi il 45% delle morti sul lavoro in Abruzzo è causata da incidenti stradali. Nel 2016, su un totale di 29 infortuni mortali sul lavoro, 13 sono quelli dovuti alla circolazione stradale. Tali incidenti si dividono in due categorie:
• incidenti in itinere, nel tragitto casa-lavoro-casa, che nel 2016 sono stati 1.829 di cui 7 mortali;
• incidenti stradali in occasione di lavoro, ovvero nello svolgimento di lavori per cui il viaggio rappresenta un aspetto importante dell’attività (es. autotrasportatori, agenti di commercio) o per cui la strada costituisce la sede di lavoro (es. addetti alla manutenzione stradale). Nel 2016 sono stati 437, di cui 5 mortali.

Nella comune ottica della prevenzione e nella prospettiva di un intervento di sistema, è stato dunque sottoscritto mercoledì 21 febbraio  presso la Polizia Stradale L’Aquila, l’accordo di collaborazione tra Inail Direzione Regionale Abruzzo e Polizia di Stato – Compartimento Polizia Stradale per l’Abruzzo e Molise – per la realizzazione del progetto “Sicurezza. Sulla strada giusta”, destinato a tutti gli utenti della strada, per la prevenzione degli incidenti stradali e la promozione della cultura della sicurezza stradale.
L’idea è di avviare una fattiva collaborazione volta a far crescere la cultura della sicurezza stradale attraverso iniziative nel campo della formazione e della divulgazione, promuovendo campagne informative e interventi mirati soprattutto negli ambienti professionali e presso le associazioni di categoria. Le parti si impegnano anche a condurre un’analisi più approfondita dei fenomeni tramite lo scambio dei dati tra Polizia Stradale e INAIL e lo studio di interventi operativi di prevenzione.

Fonte: corrierepeligno.it – 21 febbraio 2018

 
Lista completa delle news