Dall'estero, a New York più ciclisti e meno incidenti: è la 'safety in numbers'

Un nuovo studio, pubblicato pochi giorni fa dal Department of Transport di New York, ha quantificato il successo delle politiche pro-bici messe in atto nella città negli ultimi anni. Prendendo in considerazione un arco temporale di due decenni si è notato come il forte aumento nel numero degli spostamenti in bici ha coinciso con una diminuzione degli incidenti, confermando il principio della ‘safety in numbers’: più ciclisti ci sono, più è sicuro pedalare.
Nel periodo 1996-2000 gli spostamenti in bici a New York erano stati in media 51 milioni all’anno, con 44,2 morti fra i ciclisti ogni 100 milioni di spostamenti in bici. Nel periodo 2011-2015 il numero di spostamenti in bici all’anno è salito a 134 milioni, mentre il secondo dato è calato di ben il 71%, scendendo a 12,8 ciclisti morti ogni 100 milioni di spostamenti.

Fonte: bikeitalia.it - 7 agosto 2017
 
Lista completa delle news