Più di 3mila morti causati da uso di smartphone alla guida

Il 55% degli italiani, oltre uno su due, si lascia distrarre dall’utilizzo dello smartphone quando è in strada, indipendentemente che si trovi in macchina, in moto, in bici o stia camminando a piedi, mettendo in diversi casi a repentaglio la propria incolumità. Ed oltre il 96% dei guidatori ammette di guardare il telefono ripetutamente mentre si trova alla guida. A rivelarlo è uno studio che precede il lancio della campagna di sensibilizzazione ‘#Occhioallastrada’, realizzata in collaborazione con la Polizia Stradale.
Nel presentare l’analisi è stato sottolineato come “circa il 24% degli incidenti stradali sono causati dall’uso sconsiderato dello smartphone, più di 3mila morti ogni anno secondo l’Istat”.
La ricerca, che si è basata sulle risposte di un campione di 2.500 connazionali di età compresa fra i 18 e i 65 anni, ha anche provato a scoprire i motivi di questo utilizzo, a tratti ossessivo, dei telefonini in strada. La risposta è che gli italiani avrebbero paura di essere tagliati fuori dagli altri: arrivano a controllarlo oltre 150 volte al giorno, una volta ogni sei minuti.
Fra i più colpiti da questa vera e propria sindrome figurano gli abitanti di Roma, quelli di Milano, poi Napoli e Palermo.

Fonte: firenzepost.it - 7 agosto 2017
 
Lista completa delle news